Smart working: livello di attuazione nelle Regioni ed evoluzioni future

 

La spinta verso lo smart working sta accelerando un cambiamento che costituisce il presupposto di un nuovo modo di lavorare. Vediamo i dati dell’attuale diffusione nelle Regioni italiane.

 

Le disposizioni emanate dal Governo per affrontare questo periodo di emergenza sanitaria spingono verso l’utilizzo del lavoro agile o smart working in tutti i casi in cui sia possibile, sia nel pubblico che nel privato.

In ambito pubblico, gli enti si stanno muovendo rapidamente per consentire ai dipendenti pubblici di svolgere le attività da casa, salvaguardando così la continuità del servizio e la salute dei lavoratori e dei cittadini.

La Funzione Pubblica ha avviato un’attività di monitoraggio sullo smart working ed è già in grado di comunicare i dati provenienti dalle Regioni e Provincie autonome italiane: l’implementazione delle modalità di lavoro agile si attesta in media al 68,5%, fino ad arrivare al 100% dell’Abruzzo, seguito dal 96,6% del Lazio e dall’88,7% della Lombardia (dati al 31 marzo 2020).

Si tratta di numeri ancora in divenire e tuttavia molto incoraggianti, perché testimoniano l’impegno degli enti nel dare una risposta immediata alle attuali esigenze. Al tempo stesso, si sta accelerando un cambiamento nel modo di lavorare che costituisce il presupposto della PA del futuro.

Il Ministro per la Funzione Pubblica, Fabiana Dadone, ha infatti più volte dichiarato che lo smart workging diventerà il normale modo di organizzare il lavoro futuro.

Questa spinta verso un modo di lavorare più agile ed efficiente, coinvolge anche il settore privato e pure in questo caso gli enti pubblici hanno un importante ruolo di spinta e monitoraggio, come nel caso della Regione Lombardia che ha avviato una consultazione pubblica rivolta a imprese e lavoratori per conoscere le esperienze in corso e promuoverne un uso efficiente oltre l’emergenza.

Anche SI.net, come società impegnata nella fornitura di servizi informatici, è stata chiamata a rispondere alla crescente e necessaria esigenza di convertire e riorganizzare il modello di lavoro dei propri clienti, attivandosi per ingegnerizzare soluzioni e progetti di immediata applicabilità, oltre che per per testare e rendere disponibili soluzioni in ambito di web meeting/conference.

Leggi anche:

Partecipa al nostro nuovo webinar: Sedute in videoconferenza, gli aspetti da considerare

Focus on: SI.Conference Solution

Focus on: Innovazione e Centro Operativo Comunale

Focus on, HERALD come URP virtuale

Emergenza sanitaria e smart working, la risposta di SI.net

Smart working: da Cert-PA un vademecum per lavorare in sicurezza

Smart working e sicurezza informatica: consigli operativi

Attacchi alla posta elettronica, attenzione ai dati sanitari

Decreto “Cura Italia”: Consigli e Giunte in videoconferenza

Lavoro agile, il Dipartimento della Funzione Pubblica a supporto delle PA

Funzione pubblica: nuova Direttiva emergenza Covid-19

Emergenza Covid-2019 e lavoro agile: cosa ha previsto il Governo

SI.net è a disposizione per supportare aziende ed enti pubblici al fine di individuare la soluzione tecnologica più adatta al proprio contesto IT ed implementare con successo ed in piena sicurezza lo smart working nella propria organizzazione.


Per informazioni sui servizi di information technology offerti da SI.net per accompagnare aziende private ed enti pubblici nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione nell’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter, Facebook, YouTube e LinkedIn

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Eventi e Scadenze

SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - termine preparazione piano di fascicolazione per l'anno successivo 30 Novembre 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - redazione elenco dei fascicoli da trasferire nell'archivio di deposito 10 Gennaio 2021
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - riversamento registrazioni Protocollo Informatico 28 Febbraio 2021
SCADENZA PA: Obiettivi di accessibilità 31 Marzo 2021
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - termine preparazione piano di fascicolazione per l'anno successivo 30 Novembre 2021
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - redazione elenco dei fascicoli da trasferire nell'archivio di deposito 10 Gennaio 2022
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - riversamento registrazioni Protocollo Informatico 28 Febbraio 2022

Tweet recenti