Come tutelare la privacy durante le feste

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali ha pubblicato l’edizione 2019 della guida per la tutela dei dati personali e della riservatezza durante il periodo festivo.

 

 

Si tratta in sostanza di regole di attenzione, buon senso e rispetto della normativa che si dovrebbero sempre osservare, applicate alle situazioni che possono verificarsi durante le festività.

1. Auguri a prova di privacy

Virus, link a servizi a pagamento o tentativi di phishing e programmi potenzialmente dannosi, come ransomware o software spia possono arrivare anche all’interno di messaggi travestiti da auguri. Quindi non bisogna mai abbassare la guardia e occorre fare attenzione prima di aprire link o allegati anche se provenienti da amici perché a loro volta potrebbero essere caduti vittima di frodi.

2. Foto e video sotto l’albero

Nell’era dei social media sono in tanti a fotografare, filmare e condividere ogni attimo della propria vita, fenomeno che è ancora più diffuso nelle giornate di festa. Però quando nelle foto compaiono anche altre persone bisogna fare attenzione perché non tutti amano che la loro immagine sia diffusa online. Per cui prima di pubblicare una foto con altre persone occorre sempre chiedere il consenso. Particolare attenzione bisogna poi prestare se nelle foto ci sono dei bambini in quanto potrebbero essere viste o scaricate da malintenzionati: sarebbe quindi opportuno renderle visibili ad una ristretta cerchia di amici e parenti oppure rendere i minori irriconoscibili.

Consigliamo di consultare questa infografica del Garante relativa alla pubblicazione delle immagini online.

3. Pacchi di Natale

Occorre diffidare di offerte con sconti straordinari su viaggi e regali da ottenere solo a condizione di fornire dati personali o bancari, ecc.
Gli stessi dati possono essere richiesti da false notifiche di spedizione, che avvisano dell’aggiornamento di un ordine o della necessità di ritirare un pacco: nei casi sospetti è opportuno evitare di fornire dati personali online e non aprire link o installare eventuali software.
In generale, per gli acquisti sul web è opportuno usare carte di credito prepagate o altri sistemi di pagamento che permettono di evitare la condivisione di dati del conto corrente o della carta di credito. E’ inoltre utile impostare avvisi (alert) per essere a conoscenza in tempo reale delle transazioni che avvengono sul conto o sulla carta di credito
Si consiglia inoltre di controllare l’indirizzo internet dei siti su cui si fanno pagamenti online: in particolare, verificare se corrisponde al nome dell’azienda che dovrebbe gestirlo e se vengono rispettate le procedure di sicurezza standard per i pagamenti online (ad esempio, la URL – cioè l’indirizzo – del sito deve iniziare con “https” e avere il simbolo di un lucchetto).

4. App senza sorprese

Durante il periodo di feste può capitare di scaricare App per fare auguri originali, ottenere sconti particolari o attivare giochi. Si ricorda che è sempre opportuno scaricare App solo da market ufficiali, valutare eventuali recensioni, leggere la descrizione per vedere se ci sono eventuali errori o imprecisioni nel testo (che devono sempre destare sospetto) e non lasciare mai che i bambini scarichino da soli le App.

5. Se parti non lasciare il buon senso a casa

Bisognerebbe evitare di condividere sui social informazioni in merito alla nostra assenza da casa o che consentano di individuare il nostro indirizzo. Ricordiamo inoltre che se in casa ci sono prodotti o sistemi domotici, questi possono essere esposti ad attacchi informatici: è quindi consigliabile impostare password sicure e tenere aggiornato il software.

6. In albergo o al ristorante, Wi-Fi gratuito ma con prudenza

Se non si è certi degli standard di sicurezza del wi-fi gratuito, è opportuno adottare sempre alcune accortezze, come evitare di accedere a servizi online che richiedono credenziali di accesso (ad esempio, la propria webmail, i social network, il conto corrente, ecc.) o fare acquisti online con la carta di credito.

7. Se il drone viene in vacanza con noi

L’utilizzo dei droni rischia di invadere lo spazio e la riservatezza altrui. Sul tema il Garante mette a disposizione una scheda informativa con suggerimenti per un divertimento a prova di privacy.

8. Giocattoli smart, privacy smart

Se si regalano giocattoli smart, cioè connessi e intarattivi, bisogna ricordanre che questi possono trattare dati personali degli utizzatori.

9. La miglior difesa

Bisogna ricordarsi di fare frequenti aggiornamenti di software e programmi antivirus dotati anche di anti-spyware e anti-spam, ma la miglior difesa è sempre data dalla nostra attenzione e dai nostri comportamenti quando utilizziamo le tecnologie e forniamo i nostri dati personali.

Fonte: https://www.garanteprivacy.it/temi/natale

 


Visita la pagina del nostro sito dedicata alla Protezione dei dati e sicurezza informatica e contattaci, senza impegno, per ogni tua esigenza in merito: scrivi a comunicazione@sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione e all’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter, Facebook, YouTube e LinkedIn

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Eventi e Scadenze

SCADENZA PA: invio comunicazione ANAC ex L. 190/2012 31 Gennaio 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - riversamento registrazioni Protocollo Informatico 28 Febbraio 2020
SCADENZA PA: Obiettivi di accessibilità 31 Marzo 2020
Scadenza presentazione all'Agenzia delle Entrate dei contratti d'appalto 30 Aprile 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - termine preparazione piano di fascicolazione per l'anno successivo 30 Novembre 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - redazione elenco dei fascicoli da trasferire nell'archivio di deposito 10 Gennaio 2021
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - riversamento registrazioni Protocollo Informatico 28 Febbraio 2021

Tweet recenti