Seminari gratuiti a Roma e Chieti: “Il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale, i procedimenti digitali e i pagamenti elettronici”

21D1C321-3106-4871-97F6-2E8704F5886A-export Sono aperte le iscrizioni ai nostri prossimi  Seminari gratuiti per le PA – che si terranno il 1 dicembre a Roma e il 2 dicembre a Chieti sul nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale, i procedimenti digitali e i pagamenti elettronici attraverso il nodo PagoPA.

Premessa

Il seminario è volto ad approfondire la tematica della dematerializzazione andando ad analizzare nello specifico gli aspetti salienti della riorganizzazione e razionalizzazione dei procedimenti di gestione documentale, di produzione della documentazione informatica e di ricezione delle istanze dai servizi on line, permettendo di trasformare gli obblighi imposti dalla normativa in opportunità di sviluppo per l’amministrazione.

I temi

La revisione del Codice dell’Amministrazione Digitale del 26 agosto 2016 tramite il d.lgs. 179 ha modificato la scadenza per la dematerializzazione degli enti pubblici rimandando di fatto un processo di modernizzazione che altresì non dovrà essere fermato.

Occorre ricordare che la cancellazione della scadenza del 12 di Agosto non deve essere intesa come un allentamento rispetto alle due principali aree di intervento:

  1. La produzione di sola documentazione digitale (avente le caratteristiche del documento informatico).
  2. La ricezione delle istanze da parte dell’utenza tramite procedure informatizzate.

Il nuovo CAD, all’art. 61, afferma: “Con decreto del Ministro delegato per la semplificazione e la pubblica amministrazione da adottare entro quattro mesi dalla data di entrata in vigore del presente decreto sono aggiornate e coordinate le regole tecniche previste dall’articolo 71 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82. Le regole tecniche vigenti nelle materie del Codice dell’amministrazione digitale restano efficaci fino all’adozione del decreto di cui al primo periodo. Fino all’adozione del suddetto decreto ministeriale, l’obbligo per le amministrazioni pubbliche di adeguare i propri sistemi di gestione informatica dei documenti, di cui all’articolo 17 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 13 novembre 2014, è sospeso, salva la facoltà per le amministrazioni medesime di adeguarsi anteriormente. Fino all’adozione del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di cui all’articolo 29, comma 3, del decreto legislativo n. 82 del 2005, come modificato dall’articolo 25 del presente decreto, restano efficaci le disposizioni dell’articolo 29, comma 3, dello stesso decreto nella formulazione previgente all’entrata in vigore del presente decreto”.

Il legislatore ha sì dunque annullato la scadenza del 12 agosto, ma ha mantenuto quale obbligo per gli enti pubblici di procedere alla dematerializzazione così come richiesto dalle regole tecniche.

Come abbiamo anche evidenziato nel corso degli ultimi seminari organizzati da SI.net, le tematiche poste dalla digitalizzazione della gestione documentale devono essere inquadrate in uno scenario complesso che, da un lato, è volto alla riduzione dei costi e di tempo nella gestione dei procedimenti, dall’altro, vuole porsi quale sistema di garanzia per la trasparenza della gestione negli enti pubblici. Anche leggendo il Piano triennale di prevenzione della corruzione 2016-2018 redatto da A.N.AC. (Scaricabile qui), l’informatizzazione dei processi viene rappresentata quale misura trasversale di prevenzione e contrasto particolarmente efficace dal momento che consente la tracciabilità dell’intero processo amministrativo, evidenziandone ciascuna fase e le connesse responsabilità. L’informatizzazione dei processi permette dunque la riduzione del rischio di flussi informativi non controllabili e la loro gestione automatizzata (per mezzo della gestione tramite workflow), nonché l’accesso telematico a dati e documenti, ottenendo, così, una migliore e più efficace circolarità delle informazioni all’interno dell’organizzazione e il monitoraggio del rispetto dei termini procedimentali.

Accanto alla questione dei procedimenti informatici, il nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale ribadisce la necessità di portare a compimento tutta una serie di strumenti che dovranno essere implementati dai sistemi della PA quali: l’autenticazione tramite Sistema Pubblico per l’Identità digitale, la ricezione dei pagamenti elettronici attraverso PagoPA e l’attivazione di un sistema di conservazione della documentazione informatica.

Nel corso del Seminario si approfondiranno quindi aspetti come: le modalità di riorganizzazione dei processi e dei flussi documentali; la razionalizzazione organizzativa e la semplificazione dei procedimenti; l’introduzione efficace del protocollo informatico e del fascicolo elettronico; l’introduzione di forme di pagamenti online; le modalità di interscambio dei dati tra imprese e PA; l’idonea adozione della PEC; l’accesso ai servizi in rete e l’utilizzo della firma digitale; le modalità di dematerializzazione dei documenti; la valutazione dell’efficacia dei sistemi di gestione documentale; l’arricchimento dei contenuti dei portali aziendali e istituzionali in termini di trasparenza e tracciabilità.

Obiettivo

L’incontro formativo mira a soddisfare le esigenze di aggiornamento delle conoscenze degli operatori delle Amministrazioni Pubbliche che dovranno attuare le indicazioni imposte dal nuovo Codice dell’Amministrazione Digitale. Il seminario si concentrerà nell’esplicitare le modalità di attuazione del processo di dematerializzazione dei documenti, sia con riferimento al flusso di documentazione in uscita sia a quello in entrata.

Destinatari

Il seminario è rivolto a tutti coloro che operano da dipendenti nel mondo della PA come addetti o dirigenti fino ad un massimo di 80 partecipanti.

Articolazione didattica

Il seminario si terrà dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e risponderà alle seguenti domande:

  • Gli obiettivi dell’agenda digitale italiana: descrizione dello scenario atteso in riferimento alla normativa
  • Gli strumenti introdotti dal Codice dell’amministrazione Digitale (d.lgs. 26 agosto 2016 n.179)
  • La digitalizzazione delle PA e la dematerializzazione dei documenti
  • L’obbligo di adesione a PagoPA e la gestione dei pagamenti elettronici
  • La conservazione della documentazione informatica e gli archivi digitali
  • Ruoli, responsabilità e competenze richieste dal CAD: l’ufficio responsabile della transizione al digitale
  • L’informatizzazione dei procedimenti ad istanza di parte e presentazione di casi concreti

Relatori

  • Dott. Massimiliano Antonini: Formatore Senior, Project Manager e Programmatore presso SI.net Servizi Informatici s.r.l.;
  • Dott. Paolo Tiberi: Project Manager presso SI.net Servizi Informatici s.r.l. e Docente di Organizzazione Aziendale presso l’Università degli Studi di Milano.

Luogo e data

ROMA: giovedì 1 dicembre – Hotel Genova, via Cavour n. 25, zona Stazione Termini

CHIETI: venerdì 2 dicembre – Sala Rossa della Camera di Commercio di Chieti, Via Pomilio n. 1, Chieti Scalo, Sede Centro Espositivo

Iscrizioni

Per aderire è necessario compilare il form online, selezionando l’evento di proprio interesse.

Il corso è rivolto esclusivamente alle Pubbliche Amministrazioni. Il numero massimo di iscrizioni consentite per ogni ente è pari a 3. Nel caso in cui il numero di adesioni superi la capienza della sala, verranno prese in considerazione le iscrizioni in ordine di ricezione fino al raggiungimento del limite massimo.

Per informazioni è possibile scrivere a formazione@sinetinformatica.it oppure chiamare al numero 328.4829677 .

 

____________________________________________________

Per informazioni sui servizi offerti da SI.net per accompagnarti nelle continue sfide legate all’innovazione tecnologica, scrivi a comunicazione@sinetinformatica.it o telefona allo 0331.576848.

Per ricevere aggiornamenti sulle tematiche relative all’innovazione e all’ICT iscriviti alla nostra newsletter.

Segui SI.net anche su Twitter e su Facebook.

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Sal

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Eventi e Scadenze

Questionario per la valutazione dello stato di attuazione del piano triennale per l'informatica nella PA 30 Settembre 2019
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - termine preparazione piano di fascicolazione per l'anno successivo 30 Novembre 2019
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - redazione elenco dei fascicoli da trasferire nell'archivio di deposito 10 Gennaio 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - riversamento registrazioni Protocollo Informatico 28 Febbraio 2020
SCADENZA PA: Obiettivi di accessibilità 31 Marzo 2020
Scadenza presentazione all'Agenzia delle Entrate dei contratti d'appalto 30 Aprile 2020
SCADENZA PA: UFF. PROTOCOLLO - termine preparazione piano di fascicolazione per l'anno successivo 30 Novembre 2020

Tweet recenti